About

Extracting Value from Public Sector Information: Legal Framework and Regional Policies (EVPSI) è un progetto di ricerca in lingua inglese sull’Informazione del Settore Pubblico (PSI, secondo l'acronimo inglese) coordinato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università degli Studi di Torino, con il supporto della Regione Piemonte, insieme al Centro NEXA su Internet & Società del Politecnico di Torino, alla Fondazione Rosselli e con la collaborazione della facoltà di Economia di Novara.

LAPSI 2.0: video della conferenza pubblica "The new PSI directive: what's next?"

Si è svolta il 24 ottobre a Lubiana "The new PSI directive: what's next?", la prima conferenza pubblica di LAPSI2.0, spin-off della rete tematica europea LAPSI (Legal Aspects of Public Sector Information).

Nel corso della conferenza si sono discusse le modifiche introdotte dalla nuova direttiva europea sul riutilizzo dell'informazione pubblica e i risultati del primo anno di lavori di LAPSI2.0.

Di seguito sono disponibili i video della diretta streaming della conferenza.


Introduction and panel discussion

Il Comitato 'Coreper' del Consiglio Europeo avalla la revisione della Direttiva PSI

European Commission

Come annunciato dalla Commissione Europea, il Comitato 'Coreper' del Consiglio Europeo (Comitato dei rappresentanti permanenti degli Stati Membri dell'Unione Europea) ha avallato gli emendamenti al testo della Direttiva PSI proposti dalla Commissione.

Il testo provvisto degli emendamenti attende ora l'approvazione formale del Parlamento Europeo, il cui voto è atteso per Giugno 2013.

(Fonte: European Commission)

23 febbraio 2013: l'Open Data Day in Italia

International Open Data Day Italia 2013

Segnaliamo che si terrà il 23 febbraio 2013 la terza edizione dell’International Open Data Day.

L'incontro sarà il primo appuntamento di un percorso ambizioso che vuole portare compiutamente la rivoluzione dei Dati Aperti nel nostro Paese. È questo quanto è stato deciso nella riunione tenutasi il 5 dicembre a Bologna, alla quale sono intervenuti esponenti di una buona parte delle realtà pubbliche, associative e private che hanno finora lavorato in Italia su Open Data e Linked Open Data.

L'iniziativa si propone di mettere a fattor comune esperienze e competenze in modo da costruire rapidamente le condizioni metodologiche, operative, culturali e sociali per lo sviluppo del tema dei Dati Aperti, soprattutto tenendo conto del nuovo quadro normativo delineato dai due recenti decreti “Crescita”, che definiscono un contesto favorevole allo sviluppo del movimento Open Data, che anche in Italia da circa due anni è già particolarmente vivace.

Le prime attività avviate sono relative alla costituzione di sei gruppi di lavoro che avranno il compito di preparare la giornata italiana dell'Open Data, approfondendo temi legati ad aspetti sociali, economici, culturali oltre che metodologici e tecnologici, con l'obiettivo di realizzare uno stato dell'arte e identificare il percorso più efficace per le amministrazioni e le imprese, mettendo a fuoco ostacoli e criticità da superare, e offrendo questi risultati a sostegno dell'attività dell'Agenzia per l'Italia Digitale.

L'Open Data Day italiano vedrà così un insieme di eventi correlati, con seminari, hackaton, presentazioni di casi di successo e un evento “hub” che fungerà da raccordo, così da mantenere il valore dello scambio di conoscenze ed esperienze che con questa iniziativa prende maggior vigore.


Sul sito www.opendataday.it sono disponibili tutte le informazioni sull'iniziativa e l'elenco degli aderenti.

Avviso di partecipazione al tavolo di lavoro per la redazione di linee guida (art. 68, CAD)

Segnaliamo che l'Agenzia per l'Italia Digitale (Gestione ex-DigitPA) ha indetto la partecipazione ad un tavolo di lavoro per la redazione delle linee guida su “Criteri per valutazioni comparative ai sensi dell’art. 68 del CAD”.

Chi fosse interessato, può partecipare al tavolo, a titolo gratuito, facendo pervenire la propria candidatura, esclusivamente via PEC, all’indirizzo pareri@pec.digitpa.gov.it entro il 20 dicembre 2012.

Il testo ufficiale dell'avviso è disponibile sul sito dell'Agenzia.

IGF Italia 2012: video della sessione Open Data

È disponibile la registrazione video della sessione sui dati aperti svoltasi all'interno dell'edizione 2012 dell'Internet Governance Forum Italia.

Nel corso della sessione, tenutasi la mattina di sabato 20 ottobre 2012 e moderata da Federico Morando (Centro Nexa su Internet & Società), si sono avvicendati in qualità di relatori: Roberto Moriondo (Regione Piemonte), Aline Pennisi (OpenPolis), Ilaria Dalmasso (Voglioilruolo.it) e Michele Barbera (SpazioDati). La sessione si è arricchita inoltre degli ulteriori interventi di Anna Cavallo (CSI Piemonte), Chiara Pasquinelli (IIT CNR) e Paolo Mistrangelo.

Per le registrazioni delle altre sessioni e per maggiori informazioni è possibile visitare i siti del Centro Nexa su internet & Società e di IGF Italia 2012.



IGF Italia 2012 - Torino 18/20 ottobre: si parlerà anche di Open Data

igf-italia-2012

Nel corso dell'edizione 2012 dell'Internet Governance Forum Italia, assieme ai numerosi interventi legati al tema "Il futuro di Internet: regole, economia e società", si terrà una sessione specificamente dedicata al tema degli Open Data.

La sessione, prevista per sabato 20 ottobre (ore 12:00/13:30) e moderata da Federico Morando (Centro Nexa su Internet & Società), si avvarrà del contributo in qualità di relatori di Roberto Moriondo (Regione Piemonte), Aline Pennisi (OpenPolis), Ilaria Dalmasso (Voglioilruolo.it) e Michele Barbera (SpazioDati). La sessione sarà arricchita inoltre degli ulteriori interventi di Anna Cavallo (CSI Piemonte), Chiara Pasquinelli (IIT CNR) e Paolo Mistrangelo.

IGF Italia 2012 si terrà dal 18 al 20 ottobre a Torino, presso il Centro Congressi Environment Park (Parco Scientifico Tecnologico per l’Ambiente – Sala Kyoto Via Livorno, 60 – 10144 Torino Italy).

Per maggiori informazioni, è possibile consultare il sito IGF Italia 2012 e il relativo programma.

La partecipazione è gratuita ma con registrazione obbligatoria.

Portale open data del Comune di Milano

È online dati.comune.milano.it, il portale open data del comune di Milano.

Il portale, che consta attualmente di oltre sessanta set di dati, rilascia i propri contenuti in pubblico dominio con Creative Commons Zero, salvo dove diversamente indicato.

dati.comune.milano.it

Brochure dell'Information Commissioner sul riutilizzo della PSI

L'Information Commissioner sloveno ha preparato una brochure sul riutilizzo dell'informazione del settore pubblico, “Data – an inexhaustible source of business ideas”, presentata al pubblico per la prima volta in occasione della giornata internazionale del Diritto alla conoscenza.
Con la brochure, l'Information Commissioner, che è anche partner della rete tematica LAPSI (Legal Aspects of Public Sector Information), intende evidenziare il grande potenziale insito nel riutilizzo dell'informazione del settore pubblico e mostrare che già esiste un vivace mercato di questa informazione in Europa. La brochure esemplifica diversi casi di riutilizzo (di dati metereologici, di traffico, catastali, finanziari e simili) ed i trend emergenti in ciascuna delle aree descritte.

“Data – an inexhaustible source of business ideas”

(Fonte: Sito web dell'Information Commissioner)

Open Government in the Making - Seminario: Bruxelles, 4 ottobre 2012

Open Government in the Making

Si terrà a Bruxelles, il 4 ottobre 2012, presso il Consiglio dell'Unione europea (Rue de la Loi 175, 1048 - Bruxelles), il seminario "Open Government in the Making".

Il seminario consisterà di due sessioni collegate che si focalizzeranno sulle modalità di adattamento delle pubbliche autorità alle richieste di aumento di informazione e interazione promosse dalla società; in particolare, sui mezzi innovativi di coinvolgimento di cittadini e stakeholders all'interno di attività di policy-maiking. Il seminario è organizzato congiuntamente dal Club of Venice e dall'Information Working Party del Consiglio, con il supporto proattivo dello Staff Development Unit del Segretariato generale del Consiglio.

Syndicate content