Regione Autonoma della Sardegna: progetto Open Data

Orgoglio Personale - by Alwaysstone on Flickr - CC BY-NC-SA 2.0

La Regione Autonoma della Sardegna, con il contributo di tutti gli Enti aderenti, mette a disposizione del pubblico diversi dati, raccolti nel corso del progetto Comunas.

I dati sono disponibili con licenza Italian Open Data License v1.0 (IODL).

Comunas, partendo dai presupposti di un precedente progetto regionale, assume il ruolo di principale strumento della Regione Sardegna per il supporto ai servizi online di eGovernment per la pubblica amministrazione locale. Permette a tutte le amministrazioni locali di dotarsi di uno standard elevato di servizi erogabili online verso il proprio territorio e di poter beneficiare dell'integrazione in una rete regionale di nuovi servizi avanzati di trasparenza, democrazia e governo elettronico. Comunas consente, inoltre, a cittadini e imprese di accedere ai propri dati, siano essi di tipo anagrafico, tributario, territoriale o riferibili a rapporti finanziari o alle pratiche intercorrenti con l'amministrazione locale e regionale.

(Fonte: sitoweb Comunas).

Immagine tratta da Flickr: Orgoglio Personale - di Alwaysstone - CC BY-NC-SA 2.0

IDEARIO: discussione pubblica sull'Agenda Digitale Italiana

Il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca nel contesto dell’Agenda Digitale Italiana lancia l’IDEARIO dell’Agenda Digitale Italiana, una discussione virtuale sulle azioni per sviluppare una strategia digitale in Italia. La discussione è aperta a tutti i cittadini, imprese e organizzazioni della società civile che intendano proporre delle idee inerenti agli obiettivi dell’Agenda Digitale Italiana. Oltre a lanciare le proprie idee, ogni partecipante potrà discutere le idee proposte da altri e votarle con lo scopo di esprimere il proprio consenso.

La discussione ha l’obiettivo di consentire ai cittadini di inviare suggerimenti e proposte concrete alle istituzioni impegnate nella definizione dell’Agenda Digitale Italiana. La discussione avrà luogo su una piattaforma dedicata (http://adi.ideascale.com) e rimarrà aperta per tutta la durata dei lavori della Cabina di Regia. A conclusione dei lavori, il MIUR produrrà una relazione in cui saranno riportate le idee che hanno catalizzato la maggiore attenzione e le criticità più rilevanti emerse dal dibattito online. La relazione finale sarà valutata dai rispettivi tavoli di lavoro dell’Agenda Digitale Italiana e resa disponibile al pubblico.

IDEARIO

EVPSI: Libro Bianco per il riutilizzo dell'informazione del settore pubblico (Versione 1.0)

EVPSI

È disponibile la versione 1.0 del Libro Bianco per il riutilizzo dell'informazione del settore pubblico, curato a partire dai lavori del progetto EVPSI con il coordinamento di Federico Morando.

Obiettivo del Libro Bianco, rivolto in particolare alle pubbliche amministrazioni ed ai decisori pubblici, è quello di evidenziare le opportunità dell'apertura dei dati pubblici, fornendo approfondimenti mirati in merito ai principali aspetti da considerare, agli errori da evitare ed agli strumenti a disposizione per massimizzare i benefici della condivisione e del riutilizzo dei dati.

Il Libro Bianco è disponibile all'indirizzo http://j.mp/libro-bianco-EVPSI (Google Docs).

È possibile commentare il testo a margine.

Nel caso si vogliano apportare modifiche più elaborate si prega di segnalarlo a Raimondo Iemma (raimondo [dot] iemma [at] gmail [dot] com) e Claudio Artusio (claudioartusio [at] gmail [dot] com), i quali provvederanno ad abilitare l'intervento.

Austria: nuovo portale Open Data

L'Austria ha recentemente lanciato data.gv.at, un nuovo portale Open Data.

Per maggiori informazioni, qui è possibile visitare la versione beta del sito web data.gv.at (in tedesco).

data.gv.at

Iniziativa svedese per stimolare la trasparenza governativa sulla libertà di Internet

È stata lanciata ieri l'iniziativa Stockholm Principles for Governmental Transparency Reporting on Net Freedom.

L'iniziativa promuove e rivolge ai governi una procedura informativa in tre fasi circa la loro trasparenza rispetto alla libertà su Internet (fase 1: A minimum requirement; fase 2: Data reporting; fase 3: Organizing around transparency).

tockholm Principles for Governmental Transparency Reporting on Net Freedom

La procedura informativa della trasparenza è disponibile qui (in inglese).

Gli "Stockholm principles" sono disponibili qui (in inglese).

Consultazione pubblica sull'Agenda Digitale Italiana

La Cabina di Regia per l'Agenda Digitale Italiana ha aperto una consultazione pubblica sull'Agenda Digitale Italiana (ADI), accessibile a partire dall'11 aprile 2012 fino al 15 maggio 2012.

La consultazione è articolata nelle aree tematiche "infrastrutture e sicurezza", "eCommerce", "Alfabetizzazione digitale e Competenze digitali", "eGovernment", "ricerca & innovazione" e "smart cities & communities". Essa è volta ad accogliere le indicazioni e i suggerimenti che cittadini e stakeholders vorranno far pervenire, al fine di definire insieme, in modo partecipativo, la strategia italiana per l'Agenda Digitale, in coerenza con la Comunicazione della Commissione europea COM(2010) 245 del 26 agosto 2010.

Per partecipare alla consultazione pubblica, e per ulteriori informazioni, cosultare il sito dell'ADI.

Consultazione pubblica sull'Agenda Digitale Italiana

Regione Lombardia: progetto di legge in materia Open Data

The Pirelli building in Milan, by Jon Picken on Flickr - CC BY 2.0
The Pirelli building in Milan - by Jon Picken on Flickr - CC BY 2.0

Il Consiglio Regionale della Lombardia ha recentemente presentato il progetto di legge in materia di dati aperti "Disposizioni in materia di accesso, pubblicazione e riutilizzo dei documenti e dei dati pubblici dell'amministrazione regionale in formato aperto tramite software libero e la rete internet".

Il testo del progetto di legge è disponiblie sul sito del Consiglio.

Open Data Census 2012

Open Knowledge Foundation ha recentemente lanciato l'Open Data Census 2012.

YIP Day 16 - 1911 Census - by Auntie P on Flickr - CC BY-NC-SA 2.0
YIP Day 16 - 1911 Census - di Auntie P su Flickr - CC BY-NC-SA 2.0

L'Open Data Census 2012 è un iniziativa volta a monitorare lo stato attuale dei dati aperti nel mondo.
Il focus principale del censimento è rappresentato dai dati. L'Open Data census si concentrerà su set di dati specifici (risultati elettorali, bilanci di governo, dati normativi nazionali e locali etc.) ed esaminerà se i dati di ciascun paese sono aperti o meno - cioè se sono disponibili in formato digitale, machine readable, e distribuiti con una licenza aperta.

(Fonte: sito web OKF)


Per contribuire all'Open Data Census 2012, visitate: http://opengovernmentdata.org/census/submit/.

L'annuncio dell'Open Data Census 2012 è disponibile qui.

Regno Unito: consultazione sugli Open Standards

UK Flag - by micora on Flickr - CC BY 2.0

Il Regno Unito sta promuovendo una consultazione pubblica sull'adozione di standard aperti per l'ICT pubblica, compresi quelli che coinvolgono i dati aperti (Open Data). Questa politica fa parte degli impegni Open Government Partnership adottati in seno all'UK National Action Plan.

Il termine per partecipare alla consultazione è fissato il 3 marzo 2012.


Per ulteriori informazioni:

UNESCO: Linee guida per lo sviluppo e la promozione del libero accesso all'informazione scientifica

Policy Guidelines for the Development and Promotion of Open Access

L'UNESCO ha recentemente pubblicato le linee guida Policy Guidelines for the Development and Promotion of Open Access.

Scritte da Alma Swan, esperta nel campo dell'Open Access, le linee guida si prefiggono l'obiettivo di promuovere l'accesso aperto all'intermazione scientifica negli Stati membri dell'Unione Europea facilitando la comprensione delle principali questioni correlate al tema.

Le Policy Guidelines potranno essere d'ausilio tanto ai cittadini, quale testo informativo, quanto alle pubbliche amministrazioni, ai ricercatori ed ai decision-makers, quale supporto allo sviluppo di politiche sull'Open Access.

(Fonte: sito web UNESCO © UNESCO 1995-2011)





Policy Guidelines for the Development and Promotion of Open Access (PDF)

Syndicate content